Love coach a 4 ruote

6 REGOLE UNIVERSALI X APPROCCIARE UNA DONNA

di Max Ulivieri – Per tutti è difficile riuscire ad attirare l’attenzione dell’altro sesso, o dello stesso.

È altresì vero che lo è ancor di più per chi ha delle forme di disabilità…

Questo può dipendere dal contesto sociale in cui viviamo e dall’abitudine a una certa “normalità”.

Cerchiamo però di non metterci anche del nostro e non aumentare le difficoltà con atteggiamenti, modi di fare o quei particolari che possono fare la differenza tra attirare ciò che si desidera o allontanarlo via veloce.

Vediamo in pratica cosa intendo, partendo dagli uomini in cerca di prede femminili:

1. Le donne sono complesse, spesso complicate, di sicuro complesse. Chi più chi meno.

Pure la più “sempliciotta” è decisamente più complessa di un uomo standard.

Quindi non dico che ogni uomo debba sciorinare la versione ridotta di Shakespeare, ma neanche immaginare che una donna cada ai tuoi piedi solo perché gli dici sei un tipo molto sensibile e dolce. Grazie. Mettiti in fila con altri 6 mila approcci identici.

Le donne sono curiose. Sfrutta la loro curiosità ma soprattutto STIMOLA la loro curiosità. Naturalmente questo non vuol dire “ciao sono Marco, il resto scoprilo tu”. La vita non è brevissima ma insomma, neanche eterna. Si dirige il nostro tempo dove si è attratti. Create questa attrazione.
2. Il look. Non è perché sei disabile ti puoi vestire sempre come uscito da un ospedale. Anzi, come quando sei in ospedale. Almeno nell’entrare e uscire magari ci si presenta meglio.

Cerca di valorizzare il tuo aspetto. La natura ti ha fatto tutto storto? Va bene. Non puoi farci nulla. Sui peli in faccia ed i capelli pettinati “alla ca**o”, un po’ si.

Anche la tua carrozzina fa parte di te, in un modo o nell’altro, la si vede, la si nota. Tienila decentemente. Non ci appiccicare lo scotch come fosse un pacco postale. Se poi serve e non puoi farne a meno, mettilo colorato, inventa qualcosa di artistico.
Guarda che il fatto stai sempre seduto non vuol dire puoi ingrassare come un porco tanto non duri fatica ad alzarti. Rispetta chi ti deve prendere in braccio, tanto più se è una tua partner.
3. Cerca di scherzare sui tuoi limiti. Non ricordarli a chi ti sta davanti come un peso, se pur spesso lo sono. Il pietismo non ti porta a nulla. Neanche Madre Teresa di Calcutta c’è più. Ne vuoi un’altra tutta per te?
4. Chi ti ha detto che se una mette una foto sexy sul web vuol dire basta gli dici “me la dai” e te la dà?! Dove hai pescato questa leggenda metropolitana?

5. Di uomini cogl**ni è pieno il mondo. Mettiti dall’altra parte e avrai più speranze.

6. Alle donne piace poter parlare liberamente di sesso. In nessun libro matematico però c’è l’equazione: donna parla di sesso = donna fa sesso con te. Se però tu non ci provi dopo che ti ha raccontato solo i preliminari che preferisce, puoi avere almeno la speranza che ti possa stimare.

Tanto per iniziare.

LoveCoach 4 Ruote.

*MAXIMILIANO ULIVIERI, Project Manager sul turismo accessibile. Ideatore del portale
MaxUlivieriwww.maximilianoulivieri.it

Docente corsi di formazione. Blogger su “Il Fatto Quotidiano”. Coautore del libro “LoveAbility – L’assistenza sessuale per le persone con disabilità”. Love Coach.



'6 REGOLE UNIVERSALI X APPROCCIARE UNA DONNA' non ha commenti

Commenta per primo questo post!


Vorresti condividere i tuoi pensieri?

La tua email non sarà pubblicata.

Copyright © Monica Micheli - All Rights Reserved. Powered by StudioPZ